Pre SRFL’RDF -refused derived fuel – è un combustibile che viene prodotto partendo da un mix di rifiuti industriali non riciclabili. Questo combustibile consiste in vari tipi di plastica, tessile, gomma, legna e carta. Per rendere l’RDF combustibile il materiale viene selezionato e vengono separati tra di loro i materiali ricambiabili come il vetro e il metallo. La rimanenza del materiale viene poi lavorato fino a ottenere un combustibile di qualità superiore, o può essere utilizzato in un’istallazione “waste-to-energy”.

Negli inceneritori l’RDF viene utilizzato come combustibile per produrre calore e elettricità. Questo processo viene chiamato energy recovery (recupero di energia) e previene che i rifiuti finiscano in delle discariche.

Altri utilizzatori di RDF sono i producenti di combustibili. Egli fanno uso di RDF ad alto potere calorifico. L’RDF ad alto potere calorifico viene chiamato anche pre-RSF. È un prodotto semilavorato molto adatto alla lavorazione all’RDF. Questo avviene tramite un processo meccanico specifico. Una volta avvenuta questa lavorazione il materiale è adatto a essere utilizzato come alternativa ai combustibili fossili quale il carbone.